Italy Honeymoon

I Grandi Eventi

Tra le varie attività, BombaCarta organizza una serie di grandi eventi culturali di particolare rilevanza pubblica in collaborazione con altri enti di promozione culturale.

Bob Dylan Day

Bob Dylan Day

1. Nel giugno 2002, BC ha ideato e promosso il Bob Dylan Day, una giornata di studi dedicata a Bob Dylan, presso il Centro Studi Americani. Hanno partecipatoAlessandro Portelli, Furio Colombo, Emanuele Bevilacqua, Alessandro Carrera e Giancarlo Susanna.

2. Il 10 dicembre del 2002 presso il Centro Studi Americani, la Discoteca di Stato e il Big Mama di Roma si è svolto il Bruce Springsteen Day, una giornata di studio, riflessione e confronto sull’opera e sulla poetica del grande rocker americano. Il programma ha previsto una lezione di scrittura creativa basata sui testi di Springsteen e animata da Stas’ Gawronski e Giancarlo Susanna(critico musicale), un seminario nel quale sono intervenuti Alessandro Portelli (docente di letteratura anglo-americana), Antonio Spadaro (critico letterario) e Massimo Cotto (traduttore di Springsteen e direttore artistico di Rai Radio1) nonchè un concerto di cover bands.

3. Il 4 marzo 2004, in collaborazione con il Centro Studi Americani si è svolto l’evento dal titoloRaymond Carver Day: l’altro Carver, che ha previsto, una lezione di scrittura creativa di Stas Gawronski e Michela Carpi e una tavola rotonda con la lettura di un messaggio, scritto appositamente per l’occasione, da Tess Gallagher, autrice e moglie dello scrittore nordamericano, e gli interventi di Eraldo Affinati [Raymond Carver: impressioni di lettura], Antonio Spadaro [«E hai ottenuto quello che volevi da questa vita, nonostante tutto?»: la poesia di Carter], Cristiano Governa [Carver e il cinema], Riccardo Duranti [Tradurre Carter]. L’incontro è stato presentato e moderato da Saverio Simonelli.

4. Il 24 maggio 2004 si è svolto il Bob Dylan, A Gospel Tribute in collaborazione con il locale Big Mama di Roma: discussione e animazione musicale con Andrea Monda e Alessandro Carrera.

5. Il 4 dicembre 2004, in collaborazione con il Centro Studi Americani si è svolto l’evento Nei territori di Flannery, dedicato alla scrittrice Flannery O’Connor a 40 anni dalla morte.
A una lezione di scrittura creativa di Michela Carpi e Paolo Papotti ha fatto seguito un monologo teatrale di Francesca De Stefanis dal titolo “L’ultima parola è dei pavoni”, interpretato da Tamara Bartolini, e una tavola rotonda con gli interventi di Antonio Spadaro, Caterina Ricciardi, Davide Rondoni, Alessandro Clericuzio, Chiara Martini.

6. Il 22 aprile 2005 si è svolto il Waiting for the Boss, dedicato al rocker americano Bruce Springsteen, in collaborazione con Il Locale, con discussione e animazione musicale a cura di Andrea Monda e Antonio Zirilli.

7. il 18 dicembre 2007 si è svolto Sulla strada di Jack Kerouac, laboratorio di scrittura, convegno, reading e proiezioni video in omaggio di J.Kerouac a 50 anni dalla prima edizione di On the Road, con interventi di Antonio Spadaro, Stas Gawronski, Saverio Simonelli, Eraldo Affinati, Nicola La Gioia, Emanuele Bevilacqua,  Luca Miele, Francesco Zippell;

8. l’11 febbraio 2009 si è svolto l’incontro sul tema Il ritorno dell’epica. Eccone il contenuto, il “taglio” e gli intervenuti.

Ma che fine ha fatto l’epica? Come mai quello che era il genere letterario più antico e  per molti secoli, almeno da  Omero fino a Tasso, se non l’unico, senz’altro il prevalente, è poi quasi del tutto scomparso dalla letteratura? Trent’anni fa il critico letterario e padre gesuita Guido Sommavilla s’interrogava sulle “peripezie dell’epica contemporanea” e citava come splendida eccezione il nome di Tolkien che, bistrattato dalla critica, ha poi riscosso un ineguagliato successo planetario. Ed è proprio da Tolkien che vuole  partire la tavola rotonda presso la sala della casa editrice Rubbettino (Lungotevere Sanzio, 9) organizzata dall’editore calabrese insieme all’associazione culturale BombaCarta e intitolata: “Il ritorno dell’epica, da Tolkien a Cormac McCarthy” con sottotitolo ideale: “Perché non possiamo vivere senza grandi storie?”. “Come a dire che l’uomo ha radicata dentro di sé l’esigenza del racconto,” spiega ” spiega Saverio Simonelli, uno dei relatori, responsabile programmi culturali di Sat2000 e organizzatore dell’incontro in quanto coordinatore dell’associazione BombaCarta, “il bisogno delle narrazioni grandi non si può estirpare, come dimostrano questi autori che regalano al lettore grandi storie che provano a rischiarare il mistero della sua posizione nell’universo.” Oltre a Simonelli parteciperà una folta schiera di relatori, si va da Giuliano Ferrara, che non ha bisogno di presentazioni ad Antonio Spadaro, da un poeta raffinato e colto come Claudio Damiani ad una serie di critici letterari giovani e competenti come Fabio Canessa, Paolo Pegoraro, Nicola Bultrini e Giovanni Ricciardi, tutti quanti impegnati come rabdomanti a scoprire le tracce di quel fiume carsico che è il più antico genere letterario del mondo: l’epica, che sempre muore per rinascere, magari più forte di prima, sotto altre “spoglie”, dalla musica lirica alla canzone popolare, dal fumetto al cinema;

9. il 21 e 22 ottobre 2009 si è svolto l’incontro sul tema: Educare alla bellezza, voluto dalla Fondazione Claudi e organizzato insieme alle riviste ClanDestino e Altre Braci, con interventi di Antonio Spadaro, Davide Rondoni, Luca Doninelli, Claudio Damiani, Nicola Bultrini, Giovanni Ricciardi, Bruno Sconocchia e con l’esercitazione teatrale “Sunset Limited Revisited” della Compagnia dei 15 uomini coordinata da Andrea Monda;

10. il 5 marzo 2010 si è svolta la tavola rotonda su Oscar Wilde: la parabola di un dandy cattolico con Paolo Gulisano, autore della biografia Il ritratto di Oscar Wilde (Ancora), Antonio Spadaro e Andrea Monda, presso la sala dell’Istituto Patristico dell’Augustinianum in via Paolo VI 25 in Roma.

Il responsabile dei Grandi Eventi di BombaCarta è Andrea Monda.