Parte la settima stagione di BClings

Il prossimo 14 novembre, dalle ore 18:45 presso la Galleria Nuova Pesa, riprende BClings, il laboratorio di condivisione creativa di BombaCarta, coordinato dal sottoscritto con Stas’ Gawronski.

Il laboratorio è nato nell’ottobre 2011, con l’idea di aprire uno spazio  di confronto su impressioni, riflessioni e prospettive critiche a partire dalla condivisione di opere inedite dei partecipanti. Per questo aspetto,  BClings rappresenta un unicum dentro BombaCarta che, prima di allora, aveva conosciuto laboratori basati sul confronto a partire da produzioni non originali (testi letterari, scene di film o brani estratti da testi sacri).

Quella che sta partendo è la settima stagione del laboratorio, per cui credo sia arrivato il momento di fare un bilancio.

Il metodo

BClings applica il metodo rodato nel laboratorio O’Connor: ciascuno porta il proprio testo, lo legge e poi si “espone” alla reazione dei lettori, senza diritto di replica.  L’esperienza ci ha insegnato che tale metodo si applica efficacemente e senza la necessità di troppi adattamenti alla lettura di testi originali. L’unica tentazione è quella di vivere intensamente il momento in cui si protagonisti con le proprie pagine e in modo in modo passivo l’ascolto di quelle degli altri. Il ruolo dei coordinatori si concentra essenzialmente su questo: rompere il ghiaccio e stimolare i presenti ad una partecipazione attiva in tutti i momenti del laboratorio.

A chi è rivolto.

Dentro BClings non misuriamo il talento, e non saremmo in grado di farlo. Ma consideriamo importante l’approccio. BClings non è fatto per persone che vivono la scrittura in modo occasionale. Chi partecipa deve avere un’abitudine alla scrittura e la voglia di mettersi in discussione.

Soprattutto, BClings non è fatto per i vanitosi. Non è un reading. Chi partecipa deve essere  pronto a ricevere impressioni garbate, opinabili ma schiette sui propri brani. Deve avere lo spirito dell’artigiano che si confronta con i colleghi sul modo migliore di trattare un certo tipo di legno, non quello del maestro intagliatore che espone i propri pezzi migliori in fiera.

Se vi riconoscete e avete voglia di partecipare, potete contattare i coordinatori scrivendo ai seguenti indirizzi mail: [email protected]; [email protected]