La policy sui commenti

Prima di inserire un commento, assicurati che sia compatibile con la nostra linea editoriale:

  1. Sono ovviamente proibiti tutti gli interventi che non rispondano alle normali regole di netiquette. Vanno quindi evitati attacchi personali, maleducazione, interventi offensivi, turpiloquio.
  2. È severamente proibito lo spam. È spam la promozione di eventi o opere di ogni genere, anche se attinenti al tema del post: tutte le forme di promozione devono passare per la redazione e saranno pubblicate nel sito solo se ritenute di interesse generale.
  3. I commenti hanno lo scopo di animare una discussione: tutte le espressioni letterarie, in prosa o in versi, vanno inviate alla mailing list e sono off topic nel blog. Il commento deve essere in tema con l’articolo o con i commenti che lo precedono.
  4. È opportuno essere moderati nel numero di commenti. Una sequenza di commenti a senso unico, non inseriti in una discussione, anche se distribuiti in post diversi, sono più un segno di sterile esibizionismo che di invito alla discussione e verranno cancellati.
  5. È preferibile scrivere in buon italiano, evitando abbreviazioni che rendono faticosa la lettura (“xkè”, “nn”, inserire “k” ovunque etc.).
  6. L’utilizzo di diverse identità fittizie – soprattutto all’interno dello stesso thread – porterà alla immediata cancellazione dei commenti.
  7. Per inserire un commento occorre speificare il proprio indirizzo e-mail (che non verrà pubblicato); commenti inseriti tramite anonymizer verranno cestinati automaticamente.

Le decisioni della redazione sono insindacabili e sono finalizzate alla creazione e al mantenimento di un ambiente fertile di scambio culturale e di confronto.