Deportee (Disastro aereo a Los Gatos)

Di Woody Guthrie: Deportee (Plane Wreck at Los Gatos) (traduzione di Alessandro Portelli)

Woody Guthrie

Woody Guthrie

La frutta è raccolta, le pesche marciscono/gli aranci sono ammucchiati negli scarichi sotto il creosote/ li riportate in volo al confine messicano/ dove pagheranno tutti i loro soldi per attraversare di nuovo.

Addio, mio Juan, addio Rosalita/ adios mis amigos, Jesus e Maria/ Non avrete un nome quando sarete sul grande aeroplano/ e vi chiameranno soltanto deportees

Il padre di mio padre guadò il fiume/ gli presero tutti i soldi che aveva fatto in vita sua/ i miei fratelli e sorelle sono venuti a lavorare nei frutteti/ viaggiando sui camion fino ad ammalarsi e morire.

Alcuni di noi sono illegali/ altri indesiderabili/ il contratto di lavoro scade/ dobbiamo andare via:/ seicento miglia fino al confine messicano/ ci cacciano come banditi, come ladri di cavalli, come briganti.

Siamo morti sui vosti colli, siamo morti nei vostri deserti/ siamo morti nelle vostre valli e siamo morti nelle vostre pianure/ siamo morti sotto i vostri alberi, siamo morti nei vostri cespugli/ sulle due rive del fiume siamo morti ugualmente.

L’aereo del cielo prese fuoco sul canyon di Los Gatos/ una sfera di fuoco che scosse le colline. / Chi sono questi amici sparsi come foglie secche?/ La radio dice che sono solo deportees.

È questo il modo migliore di coltivare i nostri orti?/ È questo il modo migliore di coltivare i nostri frutteti?/Cadere come foglie secche, marcire sul mio terreno/ e non essere chiamati con altro nome che deportees.

Addio, mio Juan, addio Rosalita/ adios mis amigos, Jesus e Maria/ Non avrete un nome quando sarete sul grande aeroplano/ e vi chiameranno soltanto deportees.