DA 14 anni

14 candeline tutte per noi e per tutti gli amici di BombaCarta!

E così BombaCarta ha 14 anni…però, c’è da dire che è proprio una bella ragazza, che cresce bene. Innanzitutto cresce. Il che non è scontato. Una realtà come BombaCarta (ma forse ne esistono poche di realtà come la nostra) che vive, insiste e resiste dopo 14 anni, senza soldi nè altri potenti mezzi, vuol dire che la stoffa, la consistenza, c’è, e che le radici (il tema della prossima Officina) sono profonde.

Non farò discorsi presidenziali, ho ancora un pizzico di humour che mi salva, ma voglio giusto sottolineare una cosina: io 14 anni fa non c’ero. Questa è una cosa bella di BC: è fatta di persone e di legami ma non è legata alle persone, la somma finale di BC è più grande della somma algebrica dei componenti. C’è un ingrediente segreto dentro BombaCarta, come negli spaghetti del padre di Po, il protagonista di Kung-Fu Panda. E ovviamente il segreto va custodito, perchè è delicato.

 Siamo tutti tronchi di questo albero dalle forti radici, siamo tutti “di passaggio”. Lo ha detto bene il Papa qualche giorno fa dando il battesimo a 16 bambini ragionando sull’espressione biblica “le sorgenti della salvezza”: “I genitori devono dare tanto, ma per poter dare hanno bisogno a loro volta di ricevere, altrimenti si svuotano, si prosciugano. I genitori non sono la fonte, come anche noi sacerdoti non siamo la fonte: siamo piuttosto come dei canali, attraverso cui deve passare la linfa vitale dell’amore di Dio“. Siamo di passaggio, e così, come non c’ero 14 anni fa, è pure vero che fra qualche anno, spero, non ci sarò (come presidente).   Cioè: una volta entrati dentro BC, toccati da quella segreta linfa, non si esce mai da BC, però, spero, si possa uscire dalla carica di presidente! Ecco, questo sì che è un appello: liberatemi!

Scherzi a parte, per ora godiamoci questo momento intensamente bello e soffiamo tutti insieme le 14 candeline: auguri alla nostra splendida, capricciosa, selvaggia, ipercinetica ed esplosiva adolescente!