L'ispirazione

(di Annamaria Galdieri

A volte è un flusso, una corrente, come un enorme fluido che ti scorre accanto, insensibile alla forza di gravità. Arriva da lontano, ti sfiora, poi scivola via, lontano, di nuovo.
E tu puoi stare solo all’erta.
Tu non puoi decidere il momento.
Puoi saltarvi dentro. Cogli l’attimo e ti getti, senza riserva, con tutto te stesso.
E ti senti travolto da quest’onda morbida, avvolgente… Ma fai appena in tempo ad accorgerti di ciò che sta succedendo, che già stai perdendo l’equilibrio. Non è facile restare dentro il fluido che scorre, non è affatto facile!
Ci stai per un attimo, forse meno.
Ne cogli l’idea, il senso approssimato. E già ne scivoli fuori, torni in piedi e vedi la corrente andar via.
Sono pochi, veramente pochi, coloro che sanno restare dentro il flusso, che non ne cadono dopo poco, che riescono a viverci dentro. Ad assorbire ed essere assorbiti da quella energia, a cibarsi, a berla, a respirarla.
Sono coloro che vivono consumando ogni molecola della vita che li circonda.
Coloro che non si sono abituati alla vita perché… artisti.
Tutti pazzi per vocazione, molti santi per eccellenza !