… e New York mi guarda dall'alto

Nessun commento a “… e New York mi guarda dall'alto”

  1. Marica ha detto:

    Figura/Sfondo. Piccione/New York: vien quasi da pensare che sia il rappresentante del mondo alato a guardarla dall’alto, eppure no, non può essere, il titolo è ben chiaro:..”e New York mi guarda dall’alto”. Questa sagoma scura in primo piano ha occhi acuti e vive sotto la potenza della città. Ma non sembra affatto. Forse è come ognuno di noi, “fragile puntino in balia dell’universo”..
    Naaaaaaaa!!!( Frase inflazionata, luce arancione, sirene..
    Ni No Ni Noooo). Allora sai che c’è? Che come “Cristo fu il più grande individualista della storia”, nel senso che fu sempre, immancabilmente se stesso, portando avanti un messaggio che spazzò via “il parlare vuoto”, allora negli occhi di questo elegante alato io leggo, o voglio leggere al momento, la determinazione e la forza di chi porta avanti il proprio pensiero, unico e insostituibile e con esso la propria dignità. Sei sotto o sopra New York? Io questo dall’immagine non saprei dirlo. Di certo ci sei, occupi il tuo spazio pieno ed io in tutto questo per quanto mi sforzi, non trovo niente di insignificante. Oh tu fragile puntino nell’universo, quando t’incendi cambi l’ordine delle cose!! (Così penso..) M.R.

  2. Katia ha detto:

    Avevo appena aperto la pagina del sito ieri mattina quando improvvisamente mi è apparsa questa immagine. Mi è preso un colpo, Antonio, ed ho sorriso! Però mi sa che qualcuno mi ha davvero guardata dall’alto ieri pomeriggio, perchè io viaggio con quell’aliscafo ogni santo giorno, solo mezz’ora dopo quella dell’incidente. Stanotte non ho chiuso occhio e spero che ora le anime magari di quei quattro signori dell’equipaggio, che conoscevo e con cui parlavo e scherzavo sempre, continuino ad essere tra noi… vigilando, dall’alto.

Prima di inserire un commento, assicurati di aver letto la nostra policy sui commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *