Bomber: Antonio Spadaro

Nato nel 1966 a Messina e gesuita dal 1988. È laureato in Filosofia presso l’Università di Messina e diplomato in Comunicazioni Sociali. Ha conseguito il Dottorato in Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana (Roma), dove insegna "Introduzione all’esperienza della letteratura". Dal 1998 fa parte della redazione de La Civiltà Cattolica. È collaboratore di altre riviste.

È autore di vari volumi, tra i quali: Tracce profonde. Il viaggio tra il reale e l’immaginario , Roma 1993; Lo sguardo presente. Una lettura teologica di «Breve film sull’amore» di K. Kieslowski , Rimini 1999; «Laboratorio Under 25». Tondelli e la nuova narrativa italiana , Reggio Emilia 2000; Carver. Un’acuta sensazione d’attesa , Padova 2001; A che cosa «serve» la letteratura? , Leumann (To)-Roma 2002; Lontano dentro se stessi. L’attesa di salvezza in Pier Vittorio Tondelli , Milano 2002; Connessioni. Nuove forme della cultura al tempo di internet , Bologna 2006; La grazia della parola. Karl Rahner e la poesia , Milano 2006; Nella melodia della terra. La poesia di Karol Wojtyla , Milano 2007; Abitare nella possibilità. L'esperienza della letteratura, Milano 2008; L'altro fuoco. L'esperienza della letteratura II, Milano 2009; Svolta di respiro. Spiritualità della vita contemporanea, Milano 2010. Ha curato l'edizione italiana di opere di Flannery O'Connor, Gerard Manley Hopkins, Walt Whitman, François Varillon e Rowan Williams.

Da settembre 2011 è Direttore responsabile della rivista La Civiltà Cattolica.

Ultimi articoli:

Profili online:

Google

E-mail: