Stornoway, esordio col botto

Piace condividere un ascolto che mi ha folgorato, il disco d’esordio degli Stornoway, “Beachcomber’s Windowsill”, band rivelazione di Oxford. Bella la location scelta per la realizzazione di un set dal vivo, una villa di Oxford appartenuta a Vivien Greene, moglie dello scrittore e drammaturgo inglese Graham Green, celebre in Italia per il suo romanzo “Il Potere e la Gloria”.

Secondo la Congregazione per la Dottrina della Fede, quel libro minava alla reputazione del clero. Il pasticcio fu poi risolto in un’udienza privata tra Green e il pontefice Paolo VI (grazie Wiki).

La villa, adibita a museo in memoria dello scrittore, è stata chiusa nel 1998 e ora acquistata da privati. La casa discografica 4AD ha registrato lì una jam session della band, tra le proposte più interessanti della nuova e frenetica scena indie britannica. Qui posto “Fuel Up”.

Per chi ama la musica “legnosa” – citazione di Andrea Monda, suonata senza computer, dal vivo e con strumenti musicali tradizionali.

9 commenti a “Stornoway, esordio col botto”

  1. Ma dove le trovi queste perle

  2. Damiano Garofalo ha detto:

    Grande pezzo, mi recupererò il disco!

  3. Max Granieri ha detto:

    Wow! Gli Stornoway mi hanno veramente sorpreso, visto che non amo il genere “folk”, eccezion fatta per i Pouges e la musica zingaresca dei mitici Les Négresses Vertes – sul web l’inedito “Marguerita”: http://is.gd/fLBJU. La prova che in giro c’è tanta e nuova musica di qualità. Il radar è sempre accesso per captare quanto di buono offre il mercato discografico… ;-)

  4. Paolo Pegoraro ha detto:

    ADORO la musica legnosa!

  5. Maurizio Cotrona ha detto:

    Damiano, che intendi per “recuperare”?

  6. andrea monda ha detto:

    Mi trovo a scuola (ora di buco) e vedo questo video senza volume… i potenti mezzi della scuola italiana, e già mi piace! w la musica legnosa, grande Max ti ringrazio in anticipo, poi a casa ascolterò e ri-scriverò, ciao!

  7. Andrea Monda ha detto:

    sto ascoltando..mitica, grazie Max! Eppoi la coincidenza: proprio oggi è uscito un mio articolo sul Foglio dedicato alla figura di Graham Greene (in cui parlo a lungo anche della moglie Vivien)! quasi quasi lo metto sul blog! grazie ancora, voglio sentire tutto l’album, ciao!

  8. Max Granieri ha detto:

    Coincidenza semplicemente pazzesca!!! :-) :-) :-)

  9. Damiano Garofalo ha detto:

    Maurizio te lo spiego in pvt

Prima di inserire un commento, assicurati di aver letto la nostra policy sui commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *