Anticipazioni coloratissime

coloriFino a quest’anno BC ha sempre avuto un tema logico, cioè lo sviluppo di una idea, di una domanda, di un tema. Per l’anno prossimo ho pensato che in Officina ci concentreremo invece su una percezione, su una suggestione dal possibile ampio valore simbolico, capace di far scaturire temi, idee, domande…

Ci occuperemo di qualcosa che coinvolge direttamente chi interverrà nella formulazione del tema del suo intervento. E il tema dell’anno sarà dunque: i colori. Ogni incontro sarà centrato su un colore. Ciascuno approfondirà le suggestioni che ciascun colore proposto evocherà.

I bombers romani già pensino a un colore, lo lascino sedimentare e provino a sceglierne uno da sviluppare nel corso dell’anno. Ci sarnno in tutto 8 incontri, come ogni anno. Il primo sarà introduttivo. Dopo di che si procederà (non è detto che sia questo l’ordine) con giallo, rosso, blu, bianco, verde, blu, nero e, infine, un colore a scelta (indaco, viola, marrone, turchese arancione,… ).

Vi auguro un’estate coloratissima!

Nessun commento a “Anticipazioni coloratissime”

  1. Katia M. ha detto:

    CARTA

    E prendi carta
    bianca
    o azzurra verde rossa
    di ogni colore,
    un lenzuolo spiegato
    una gran sabbia liscia
    acqua pulita,
    carta aria
    per una penna di fumo,
    carta mare
    per una penna pirata.
    Carta nera
    se sei Penna Bianca
    ma non carta carbone.
    Prendi una carta non confusa , chiara
    che aspetti il segno
    come un prato di neve
    la tua corsa strillata …..
    Dunque
    ogni carta va bene
    purche’ sia spazio abbastanza
    e silenziosa.

    (di R. Piumani)

  2. demetrio ha detto:

    io per me sceglierei il bianco.

    d.

  3. Valentina ha detto:

    come faccio a partecipare attivamente anche io alle vostre cartacee pubblicazioni? attendo risposta via email…

  4. […] Un’Officina nuova di zecca, tanto per incominciare. Di pari passo alla tematica mensilmente sviluppata dai bombers romani, che quest’anno avrà come tema i “COLORI“, abbiamo pensato bene di provare ad approfondire gli interrogativi o meglio le cose “ancora da sapere” venute fuori durante la nostra ultima officina di giugno, quella, appunto sulle “Cose che bisognerebbe sapere“. Pertanto, dopo esserci interrogati su cosa significa sentirsi a casa, su come si fa una passeggiata, su come si fanno i miracoli (tanto per rinfrescarci la memoria) le Pietre di scarto si dedicheranno mensilmente all’approfondimento di ciò che, secondo ciascuna di noi, ad oggi, è ancora importante da sapere. […]

Prima di inserire un commento, assicurati di aver letto la nostra policy sui commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *