The real Christmas

“Untitled, 1985” di Keith Haring

Il vero Natale si nasconde a me da qualche parte ed è immobile, è sacro, è scuro, è pazzo… Coni Re Magi che vengono dal sottosuolo, una Vergine Marina del ghiaccio e della neve, un Giuseppe degli alberi, Gesù come una stella… Presto sarà l’alba, il rosa si spanderà sui campi di neve senza macchia…

The real Christmas is hiding somewhere from me and it is still, it is holy, it is dark, it is insane… With Wise Men from underground, a Virgin Mary of the ice and snow, a Joseph of the trees, a Jesus like a star… Everythings is saved… Soon dawn, the rosy spread over pure snowfields.

(Jack Kerouac, from “Home at Christmas”)

Nessun commento a “The real Christmas”

  1. Marica ha detto:

    Si, il vero Natale è sacro, oscuro, pazzo e speciale, sentito attraverso le nostre profonde “corde individuali”…

    Sentire il Natale

    Un Natale
    ed altri mille
    a mille altri
    uguali
    finchè un giorno
    mi fermai a riflettere
    ed ammirare.

    Una festa per i poveri
    un taglio con il passato
    un addio al consumismo
    e al mondo mercificato.

    Una festa con i poveri
    un pranzo dedicato
    regali, tanto amore
    pure il Babbo di Natale
    infiocchettato.

    E diranno che è banale
    ed invece fu speciale
    anche gli angeli
    per poterlo dichiarare.

    Ora abbraccio questo mondo
    nel miracolo colossale
    che pochi sanno
    realmente come
    guardare.

    M.
    Dedicato al Natale 2006- Sant’ Egidio – Il pranzo a Piazza Cina con
    i senzatetto. Gli amici e lo scambio dei regali.

  2. rita ha detto:

    E’ un Natale dai tratti fantasy, quello descritto dall’autore, forse legato a una fase esistenziale tipica del suo “vagabondare” psicologico e intellettuale. Io lo sento e lo vivo in maniera tradizionale il mio Natale. Così:
    Betlemme
    Brillano le lampade notturne/Diradano le tenebre/lungo vaghi sentieri/ammantati di muschio/Tremule, ellittiche teorie di stelle/inducono mirabili movenze/ L’incanto laborioso/di mani solerti e sapienti/prende vita/Nell’attesa/tracciano gli angeli/segmenti arcani/Da evanescenti confini d’oro/posano lievi, anelanti/Intessono intricati nodi d’amore/ sulla greppia/Ravvolto in fasce/un Bimbo spande d’intorno/insondabile la sua essenza/ e dona vita ancora…Per sempre.

Prima di inserire un commento, assicurati di aver letto la nostra policy sui commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *