Nel buio la luce splende

Sto leggendo uno dei libri di narrativa italiani più belli degli ultimi anni, mi riferisco a “Le lettere cattive. Una Twin Peaks espistolare” di Cristiano Governa.
E’ una breve raccolta di una dozzina di lettere, perchè per l’autore la lettera è il vero “colpo di scena”, perchè la vita è una “scena” da osservare e ammirare, una scena dove tutto può accadere, essendo il regno della libertà. Ad un certo punto uno degli autori di una delle lettere dichiara: “Io so che è felice, è come se stesse aspettando qualcosa. Come se un ultimo colpo di scena dovesse ancora accadere”. In una battuta il senso del libro, una galleria di ritratti che girano tutti sul tema della felicità e dell’attesa, dello sguardo e della sorpresa. La galleria, è intuibile sin dal titolo e dal sottotitolo, ha i toni e le atmosfere dei film di David Lynch e dei racconti di Flannery O’Connor, tra il grottesco e lo scabroso, ma c’è anche un bel po’ di Fellini, Tim Burton e di Woody Allen, con un pizzico di Chesterton e Borges che non guastano mai.
Se volete saperne di più due modi:
1)leggersi il libro;
2) partecipare alla presentazione organizzata da BombaCarta che si terrà al
DoppioTeatro di via Tunisi 16, venerdì 10 aprile alle 17,30; vi aspettiamo!

cover Governa 2014:Layout 1