Rinasce BombaMag

BombaMagStiamo vivendo un tempo “strano”, per il quale nessuno di noi poteva dirsi preparato. I blocchi alla circolazione delle persone hanno inciso profondamente sulle nostre vite e, di riflesso, anche le consuetudini inveterate di BombaCarta sono state travolte. Il piccolo appuntamento mensile dell’Officina che da oltre vent’anni rappresenta il nostro cuore pulsante ci è stato improvvisamente tolto da sotto i piedi.

Quando cambiano le circostanze, occorre però pensare in modi nuovi senza irrigidirsi su schemi che, pur validi in astratto, non trovano più applicazione. L’Officina rimarrà un appuntamento insostituibile ma, finché non sarà possibile ripristinarla, abbiamo sentito tutti il bisogno di trovare uno spazio alternativo.

Per risolvere il problema, abbiamo dirottato le nostre energie in una direzione che non è nuova, anzi è vecchissima, ripristinando un vecchio progetto dimenticato e dandogli una rispolverata: BombaMag.

Ci siamo avvicinati al primo numero pilota con lo spirito con cui prepariamo le Officine: incontrandoci prima (anche se in videoconferenza), lavorando su un editoriale, preparando gli interventi e raccogliendo, anche se in mdo asincrono, gli stimoli che ci venivano dal pubblico (dei social, in questo caso). BombaMag vuole rimanere uno spazio “aperto”, di discussione e di interazione. Come nelle Officine, aspettiamo i vostri stimoli “dal posto”…

Potete scaricare il numero 2020-1 a questo link. Buona lettura.

Lascia un commento a questo articolo

Prima di inserire un commento, assicurati di aver letto la nostra policy sui commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.